Indice di massa corporea

Calcolo peso forma

Cos’è l’indice di massa corporea? Noto come IMC o BMI (Body Max Index) è un indicatore rapido per valutare il peso corporeo di una persona in base ad altezza, sesso, corporatura. La sua prima formulazione risale al 1832, ad opera dello scienziato belga Adolphe Quetelet.

L’indice viene calcolato dividendo il peso (in chilogrammi) per l’altezza al quadrato (in metri): Peso/ (altezza * altezza).

Questa formula è stata recentemente corretta dai ricercatori della Oxford University come segue: (Peso * 1,3 ) / (Altezza elevata a 2,5).

Una volta ottenuto il risultato si cerca il valore nelle tabelle di riferimento, che si divide in 7 fasce: da grave magrezza a grave obesità.

Bisogna tenere presente che si tratta di un calcolo indicativo; infatti un fattore da tenere presente e che non è compreso in questo calcolo è la struttura ossea e la massa muscolare. Una persona con una struttura ossea pesante e una muscolatura sviluppata avrà naturalmente un peso maggiore di una con una struttura esile e pochi muscoli, senza però essere sovrappeso.

Per questo, molte tabelle danno valori diversi a seconda del sesso, in quanto in genere gli uomini hanno una muscolatura più sviluppata. Il valore ottimale di BMI, inoltre, tende a salire leggermente con l’età.

Sebbene il BMI sia utilizzato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, è bene ricordare che sono da considerarsi dati statistici più che medici.

Bisogna infine sottolineare che l’indice di massa corporea non è un parametro utilizzabile per persone con meno di 18 anni, donne in gravidanza e anziani oltre i 65 anni circa.

Chiaramente, un atleta o un body builder, avendo una notevole massa muscolare, avrà un BMI elevato senza che questo sia un indicatore di obesità!

Oltre al BMI un altro valore da tenere presente nel valutare il proprio peso è la circonferenza vita. Secondo le linee guida per una sana e corretta alimentazione,

"Si stima che valori della circonferenza della vita pari o superiori a 88 cm nella donna e a 102 cm nell’uomo siano fortemente associati a un aumento del rischio di numerose malattie considerate complicanze metaboliche dell’obesità."

Ecco infine un sito per calcolare facilmente i propri valori: Smartbmicalculator.com